Home / Economia / Guida al trading online per non perdere i soldi

Guida al trading online per non perdere i soldi

Perché si perdono i soldi nel trading online durante solo il primo mese di attività e quali sono gli errori più comuni che i trader commettono quando si tratta di investire il loro capitale.

Perdere nel trading online è normale?

Il primo mese di trading online è un vero e proprio test di nervi: la maggior parte dei nuovi trader abbandona per un motivo molto semplice, ovvero la perdita di tutto il capitale. La percentuale è talmente alta che il dato appare preoccupante, ma rivelatore di una cosa: il trading online è una attività molto seria e ad alto rischio, soprattutto per chi è alle prime armi e ha commesso, inconsapevolmente, degli errori madornali in fatto di investimenti.

L’esperienza di trading è importantissima in quanto vivere male questa attività, specialmente agli inizi, può determinare sensazioni di scoraggiamento che all’investitore può passare definitivamente la voglia di riprovare, per evitare di perdere altro denaro. Molti trader delusi e, si può dire, arrabbiati, non si fanno certo un esame di coscienza e non analizzano il loro operato. Si limitano a liquidare l’esperienza con la frase il trading è una truffa. E’ normale, è una situazione emotiva normale di orgoglio e soprattutto di delusione. Per evitare queste brutte reazioni, meglio scoprire in tempo gli errori più comuni allo scopo di evitarli, anche se si consiglia caldamente di dare una rapida occhiata a https://www.tradingonline.me/forex-trading per suggerimenti in fatto di Forex, di broker e per la lista delle migliori piattaforme di trading.

Riconoscere le truffe nel trading online

E questa attività gode di ambigua fama, sono due i fattori da incolpare. Il primo è che chi perde tutto nel primo mese, per elaborare il lutto finanziario, è più portato a liquidare tutto come una sorta di truffa e chi cerca di fare dei soldi facilmente, cade vittima di pubblicità accattivanti che nascondono invece raggiri veri e propri, perdendo tutto il capitale. Non esiste una guida sul Forex che può evitare di incappare nelle truffe online, ma solo a riconoscere i potenziali segnali e stare all’erta.

Di solito, i raggiri del settore si nascondono dietro a un invito a investire per ottenere cospicui guadagni e senza avere esperienza; un articolo in cui si parla di una persona che ha raggiunto determinati traguardi e guadagni lavorando pochi minuti (con relativa testimonianza); il classico professionista che presenta la sua soluzione infallibile per diventare milionari con il trading, e, infine, un’offerta, un sistema robot o un sistema automatico che permette di guadagnare senza fare nulla, riservato a pochi fortunati che si iscriveranno o pagheranno una certa somma di denaro.

Cosa si nasconde dietro

Per fare trading con successo e guadagnare online, non ci si deve spendere due minuti e non esiste nessuna bacchetta magica per diventare ricchi in poco tempo. Dietro queste promesse si nasconde solo una truffa, ed è bene che l’investitore lo sappia. I metodi di guadagno sicuro non esistono, perché anche fare trading è una attività ad alto rischio. Inoltre, è bene spendere ore sui libri o seguendo corsi gratuiti sul trading, in modo da imparare ad elaborare una strategia, piuttosto che comprare pacchetti da finanziatori che ce l’hanno fatta e che offrono solo robot e sistemi automatici in grado di effettuare investimenti senza confrontare i calendari economici e le strategie, ma solo a muovere i soldi da un asset all’altro perdendo soldi per pagare spread e commissioni.

Ci sono tre regole base per non perdere soldi nel trading: non investire mai una cifra oltre il budget prefissato; attenersi alla propria strategia e non credere alla strategia infallibile, in quanto anche le più efficaci possono fallire se varia il mercato.

Check Also

Truffe criptovalute, dalle promozioni ingannevoli alle vendite piramidali

Il rischio di un nuovo crollo finanziario passa per le criptovalute. A scriverlo è stato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *