Home / Economia / Prestiti pensionati Inps Poste: la cessione del quinto
Euro banknotes on a clothesline against cloudy sky

Prestiti pensionati Inps Poste: la cessione del quinto

L’Italia sta attraversando un periodo storico economico decisamente particolare tra assenza di lavoro e la diminuzione del reddito personale di una famiglia tipo. La cosa che però si evince dai dati demoscopici è che a pagarne maggiormente le conseguenze della cosiddetta crisi monetaria sono principalmente gli anziani, definiti ormai i “nuovi poveri”. La conferma di quanto detto, molti di noi, l’hanno trovata in alcuni programmi televisivi dove sono state raccontate storie definite  sotto certi aspetti anche raccapriccianti. Secondo quanto dichiarato dalle persone in questione si evince che un anziano su tre è costretto a vivere con meno di 500,00 € al mese, dovendo così far fronte a spese mediche, tasse ecc… Grazie a tutta questa lunga serie di motivazioni sono stati ideati e realizzati dei prestiti pensionati Inps Poste, cerchiamo di scoprire insieme nel dettaglio in cosa consistono.

Innanzitutto quando parliamo di Prestiti pensionati Inps Poste la prima cosa che viene in mente è la cessione del quinto, anche se in molti non hanno ben chiaro come funziona. Premettiamo che nel momento in cui si parla di quinto Bancoposta pensionati, nel linguaggio comune denominato appunto cessione del quinto, si fa rifermento a quel tipo di prestito che impegna il richiedente a cedere una parte della propria pensione o stipendio. La rata del prestito è studiata in modo leggero, al fine di poter renderne possibile la restituzione per chiunque. Questa tipologia di rata non viene calcolata in base un tasso particolare, a seconda del nucleo familiare o al tipo di spese a cui si deve far fronte… La rata di questo tipo di prestiti pensionati Inps poste si basa appunto sulla cessione del quinto, ovvero questa minima parte di somma che viene sottratta dalla pensione.

I prestiti pensionati Inps Poste sono stati realizzati per andare in contro a coloro che vivono con poche centinaia di euro al mese ma non solo… La cessione del quinto può essere richiesta da chiunque ne abbia bisogno, per far fronte appunto a esigenze di qualsiasi tipo, motivo per cui questa tipologia di prestiti è diretta a chiunque oltre alla classe dei pensionati. La comodità della cessione del quinto riguarda anche coloro che sono stati definiti “cattivi pagatori” o che al momento non possono usufruire della richiesta di prestito per vari motivi, alias coloro che sono stati inseriti nelle liste nere di banche e finanziarie. La conferma di quanto detto risiete nel fatto che, anche fin troppo spesso, la cessione del quinto viene richiesta proprio per far fronte a debiti già esistenti.

Check Also

“Slitamento” delle licenze e del bando nuove concessioni

Sulla riforma e sul riordino dei giochi e sui casino online si stanno impiegando fiumi …