Home / Economia / Carte prepagate ricaricabili, pro e contro per un metodo di pagamento in ascesa

Carte prepagate ricaricabili, pro e contro per un metodo di pagamento in ascesa

Tra gli strumenti di pagamento e di moneta elettronica più diffusi in Italia ci sono le carte prepagate che offrono tutta una serie di vantaggi, a partire dai costi contenuti, e che spesso rappresentano pure una valida alternativa al conto corrente bancario. Sul mercato italiano delle prepagate l’offerta di carte ricaricabili è ampia con la conseguenza che è spesso difficile fare una scelta. E questo anche perché, come si legge su finanzasulweb.it , per le prepagate prima di scegliere occorre confrontare non solo quelle che sono le spese fisse applicate, ma anche le commissioni da pagare, quando previste, per ogni singola operazione effettuata.

Ed allora, le carte prepagate sono davvero convenienti? E se sì, quando? Ebbene, il primo vantaggio delle carte prepagate è rappresentato dal fatto che, rispetto al conto corrente bancario o postale, non si può mai andare in rosso e non c’è imposta di bollo annua da pagare, il che significa che le spese si possono sempre tenere sotto controllo ed in linea con il budget che si ha disposizione.

Detto questo, prima di scegliere una prepagata rispetto ad un’altra occorre leggere attentamente le condizioni di contratto valutando tutti i costi previsti. E questo perché spesso si pensa che le prepagate ricaricabili più convenienti siano quelle a canone mensile pari a zero euro, ma in realtà ad incidere maggiormente sono i costi variabili, ovverosia le commissioni che vengono applicate su ogni singola operazione.

Al riguardo, in particolare, oltre alla presenza o meno di un canone mensile da pagare occorre pure valutare l’eventuale costo di emissione della carta prepagata, che quasi sempre è previsto, unitamente ai costi applicati per i prelievi e per le ricariche in base al canale che si sceglie. Le migliori prepagate presenti in Italia sul mercato, infatti, permettono di ricaricare online, dagli Atm, con un bonifico oppure direttamente in contanti presso una delle filiali della banca che ha emesso lo strumento di pagamento.

Le carte prepagate ricaricabili, inoltre, sono un ottimo strumento per i pagamenti online, ovverosia per poter fare acquisti su Internet in tutta sicurezza e per importi uguali o inferiori al credito residuo. E per quel che riguarda gli standard di protezione, legati all’utilizzo dello strumento di pagamento sul web, questi per le prepagate sono gli stessi previsti online per le carte di credito a saldo e per quelle rateali che sono note anche come carte di credito revolving.

Check Also

Truffe criptovalute, dalle promozioni ingannevoli alle vendite piramidali

Il rischio di un nuovo crollo finanziario passa per le criptovalute. A scriverlo è stato …